Seleziona una pagina

Se avete una pianta di erica particolarmente bella e rigogliosa, potreste provare a farne qualche talea.

Preparare il vaso per la talea di erica
Prendete un vaso di 12 centimetri di diametro, spargete della ghiaia sul fondo e riempitelo di terriccio. Bagnare abbondantemente, comprimete con il fondo di un altro vaso e poi spargete sulla superficie un sottile strato di sabbia.

Preparare la taleaa di erica
Asportate dei getti laterali cresciuti durante l’anno e accorciateli. Dovranno avere una lunghezza di 2 o 3 centimetri. Praticate dei buchi nel terriccio, con una matita o un bastoncino, dovrebbero essere profondi circa 1 o 1,5 centimetri e essere distanti 2 centimetri uno dall’altro. Inseriamo la talea e pressiamo il terriccio intorno.

Coprire il vaso con la taleaa di erica
Con del filo di ferro e un sacchetto di plastica, create una copertura sul vaso, fissato con un elastico intorno al vaso stesso. Sistemate poi il vaso in un luogo riparato, all’ombra. La copertura dovrà restare al suo posto finché non vedrete comparire la prima ricrescita. A quel punto andrà rimossa gradualmente, lasciando prima un po’ di spazio all’aria di circolare, e infine togliendola del tutto.

Rinvasare e interrare la talea di erica
Lasciate il vaso in serra fredda fino ad aprile, poi rinvasate ciascuna talea in un vaso di 8 centimetri di diametro, facendo attenzione a lasciare libere le foglie. Collocartele in un punto parzialmente ombreggiato. In autunno potrete metterle a dimora!