Anche in inverno è possibile godere di uno splendido balcone fiorito. Purché si opti per piante ornamentali resistenti alle basse temperature. Tra i fiori più diffusi in questo periodo dell’anno un posto di riguardo spetta certamente ai Ciclamini che, disponibili in una gamma pressoché infinita di colori e dimensioni, si prestano a creare delle gradevoli composizioni vegetali. Molto apprezzate anche le viole, reperibili in numerose varietà e molto resistenti alle intemperie. Si possono ad esempio abbinare i Pansé con le Viole hortensis, se poi si vuole dare un tocco di eleganza con dei piccoli fiorellini rosa, bianchi o viola a forma di campanella, un’ottima scelta è rappresentata dall’Erica, la cui fioritura inizia proprio alla fine dell’autunno e prosegue per tutto l’inverno, incurante delle temperature rigide. Ed è periodo di fioritura anche per i Crisantemi, tra i fiori più rappresentativi dell’autunno, che durano parecchie settimane e non richiedono particolari attenzioni.

L’elenco potrebbe poi proseguire con la Portulaca, con la quale si potranno realizzare delle splendide macchie di colore date da fiorellini gialli, rosa e misti, che resisteranno anche sotto la neve. Ma non finisce qui: per abbellire il nostro balcone potremmo utilizzare inoltre il Gelsomino di San Giuseppe, il Lauro Tino, la Camelia… senza dimenticare il Cavolo ornamentale, che è commestibile ma si può coltivare anche semplicemente per godere dei suoi splendidi colori, con sfumature tra il rosa e il violetto ma anche giallo, arancio o porpora. È una pianta che resiste ad ogni condizione climatica e quindi senza grossi sforzi regalerà grandi soddisfazioni. Ricordiamo infine che, se anche queste piante si adattano al clima rigido, quando la colonnina di mercurio comincia a scendere, sarà bene spostarli in un ambiente riparato. Sara