Seleziona una pagina

La conservazione delle amarene sotto spirito ti permetterà di avere a portata di bocca le amarene anche fuori stagione. Naturalmente il sapore delle amarene sarà diverso dal sapore che hanno le amarene fresche, ma sicuramente il gusto sarà eccellente. Puoi usare le amarene sotto spirito per decorare cocktail o altro.

Occorrente
Amarene
200 grammi di zucchero
Un litro di alcool a 60°
5 chiodi di garofano
Una stecca di cannella
Barattolo di vetro
Una etichetta

Per iniziare metti tutto l’occorrente sul tuo piano di lavoro. Prendi il barattolo di vetro, lavalo e lascialo gocciolare fino a che tutta l’acqua sarà evaporata. Prendi le amarene, che avrai avuto l’accortezza di scegliere fra le più sane, fresche (il picciolo deve risultare verde e turgido) e sode, lavale accuratamente ma con delicatezza.

Se le amarene sono dei tuoi campi e non hai usato sostanze chimiche nocive per la loro coltivazione, non lavarle ma puliscile con un panno morbido. Adesso taglia i piccioli a un centimetro dal frutto, stendile su un vassoio che avrai coperto con un tovagliolo bianco e lasciale, per 24 ore, in un posto arieggiato e all’ ombra.

Trascorso questo tempo, metti le amarene nel barattolo di vetro alternando a strati di amarene strati di zucchero. Tra uno strato e l’altro inserisci i chiodi di garofano e una stecca di cannella. Alla fine copri le amarene con l’alcool, tappa ermeticamente il barattolo incolla l’etichetta e conservatelo in luogo fresco e aerato, per almeno due mesi.